Esperienza top sulla costa: galleria all'aperto - Hoteli Bernardin
overlay
Previous
Next
overlay

Esperienza top sulla costa: galleria all'aperto

Pausa attiva | 02. 10. 2019

Nell'ambito delle Giornate Europee del patrimonio culturale 2019 tra le arcate di Bernardino è stata allestita una galleria dove si possono ammirare le fotografie di Ubald Trnkoczy, esposte nella mostra “Piccole storie del nostro patrimonio” sotto lo slogan principale “Una passeggiata e un panorama nel tempo”.

Inaugurazione gala della galleria

Sabato 5.10. sotto le arcate di Bernardino sulla promenade sul lungomare tra Pirano e Portorose si sono incontrati numerosi membri di associazioni che s’impegnano a preservare il patrimonio culturale del passato. 

Hanno partecipato e presentato il proprio lavoro: l’Associazione Anbot di Pirano e L’Associazione folcloristica VAL Piran con “Piccole storie del nostro patrimonio”, la Comunità degli Italiani Giuseppe Tartini di Pirano, il gruppo di mandolini »Serenate«, il gruppo “La Famea dei salineri” che racconta di come Pirano sia stata costruita con il sale, il gruppo dall’epoca di Tartini che rende omaggio al famoso violinista Giuseppe Tartini e l’Associazione Rosa Klementina, la quale con abiti lussuosi evoca le usanze di ricchi turisti di 100 anni fa. Il merito del design concettuale per l’inaugurazione gala e della mostra va al fotografo Ubald Trnkoczy.

Qual è il significato delle Giornate Europee del patrimonio culturale?

Le Giornate Europee del patrimonio culturale sono organizzate in numerosi Paesi Europei sotto la direzione del Consiglio d'Europa e la Commissione Europea. Il tema del 2019 è il patrimonio, l’arte e l’intrattenimento. Lo scopo del tema è presentare i diversi aspetti del patrimonio culturale, i quali sono dedicati all’arte e al tempo libero. Con l’ausilio dell’arte possiamo divertirci e rilassarci ogni singolo giorno. Inoltre, l’arte ci da l’opportunità di esplorare la storia, perciò il tema centrale di quest’anno è il patrimonio culturale, il quale oggi è presente in numerose forme di intrattenimento.

La mostra fotografica presenta la cultura Istriana

Le fotografie esposte nella mostra sono state catturate con autenticità nell’obiettivo del fotografo Ubald Trnkoczy e raccontano la cultura Istriana e le usanze delle nostre nonne.

… per soddisfare la vostra curiosità vi presentiamo le fotografie delle “Piccole storie del nostro patrimonio” che sono esposte sulla costa Slovena. Ogni fotografia racconta la storia dell’Istria autentica e della vita di un tempo. Adesso tocca a voi, venite a fare una passeggiata tra Pirano e Portorose, dove potrete ammirare la fotografie di persona.

La famiglia dei salinai nella casetta di pietra fra i campi saliferi, dove tutto l’estate si viveva e si produceva il sale.

Il prodotto migliore dell’Istria è il suo olio extra-vergine d’oliva. Alla raccolta delle olive le donne non mancano di dare una mano.

Le “Savrine”, fanciulle e donne che ogni giorno fornivano le cittadine costiere con genuini prodotti casalinghi.

Una volta si lavava la biancheria nei campielli presso i pozzi.

A Pirano il pesce si vendeva nella piazzetta dei Pescatori, presso il mandracchio.

Ancora oggi si intrecciano cesti con i “venchi” e c’è sempre chi lo fa con arte.

Il clima dolce di Strugnano regala i migliori kaki o mele d’oro, come dicono i locali.

Nello squero in fondo al canale di San Bortolo a Sezza riparano le barche secondo tradizione.

La “palmetta intrecciata” è un ornamento pasquale tipico dell’Istria slovena.

L’acqua a Pirano era vita, preziosa soprattutto in periodo di siccità.

Sulle colline dell’Istria cresce lo scotano – un cespuglio che in autunno diventa rosso vivo. Lo si usava anche per tingere i tessuti.

In una natura intatta come quella dell’Istria da tempo si conoscono le piante che ancor oggi si usano come piante medicinali.

“La mora” un gioco rumoroso di dita e di numeri; non mancano le occasioni speciali in Istria quando lo si pratica ancora.

“La crida” del “PrecoComunis”, il banditore piranese, informava i cittadini riguardo le delibere del Consiglio cittadino e gli avvenimenti più importanti della città.

Fiera di paese a Padena. L’entroterra istriano era importante per la fornitura di prodotti agricoli di qualità pure le città costiere.

Una volta nei frantoi la spremitura a freddo era manuale.

Fotografia: Ubalda Trnkoczya.

Supporto: Občina Piran, Turistično združenje Portorož, Hoteli Bernardin e Okolje Piran.